Cucina friulana

Ricette della Cucina friulana


Spinaci

Una verdura largamente consumata all’interno della cucina tradizionale friulana sono gli spinaci.

spinaci

Sono forse uno dei prodotti ortofrutticoli più consumati in Italia e nel mondo. L’inizio del loro consumo del nostro paese risale intorno all’anno Mille, quando ai tempi delle Crociate e della conquista maomettana del sud del nostro paese, lo scambio culturale e gastronomico tra la popolazione italiana e quelle provenienti dall’oriente si era fatta più fervente.

Se si deve trovare però la data nella quale gli spinaci hanno assunto nella dieta mediterranea la loro attuale importanza, bisogna spostarsi nel XIX secolo. Nonostante si sappia di fiorenti colture nel centro Italia anche nel cinquecento, è solo con l’800 che questo alimento trova ampia diffusione e riscontro. Soprattutto nel nord Italia, dove a causa della tipologia di terreno e le giuste temperature, gli spinaci sono stati in grado di trovare un ambiente fertile ed adatto alla coltivazione.

La parte umanamente edibile della pianta di spinaci è quella delle foglie, che cambiano in forma e grandezza a seconda della varietà di questa pianta. Tutte le specie hanno in comune il forte e fresco sapore ed la capacità di essere ottimi sia consumati cotti che crudi in insalata.

Gli spinaci sono famosi all’interno del mondo alimentare per la forte componente di ferro al suo interno. Ovviamente essi non possono rappresentare l’unica fonte di ferro all’interno dell’alimentazione umana: come tutte le fonti provenienti dal mondo vegetale, la loro assimilazione, a causa della cottura e di altri fattori di assorbimento , non è totale da parte dell’organismo, ma è innegabile che possa rappresentare un efficace fonte complementare.

In commercio vengono venduti sia da mondare e lavare, sia puliti ed imbustati pronti alla cottura od al consumo. Spesso vengono messi in commercio in cubetti preconfezionati e congelati di facile utilizzo e dosatura.  Non sono consigliati a chi soffre di insufficienza renale per la forte presenza di ossalati di calcio, ma sono tutt’altro che sconsigliabili come alimento di frequente degustazione.

All’interno della cucina friulana trovano l’apoteosi dell’utilizzo all’interno di brodo e morbide polentine e come gustoso ripieno di primi e secondi piatti sfiziosi.


Ricerca per ingredienti: aringhe brodo capesante capperi carciofi chiodi di garofano cipolla fagioli farina farina gialla fichi secchi formaggio funghi gamberi di fiume granseola grappa lardo latte maiale mandorle manzo noci pancetta pane pangrattato panna patate pesce pomodoro porri prezzemolo rape ricotta riso salvia scampi sedano rapa semi papavero spinaci susine uova uva passa verza zucchero